Economia

Compagnie aeree low cost: prezzi bassi ma occhio ai bagagli

Compagnie aeree low cost: prezzi bassi ma occhio ai bagagli

Anche per chi non ha una grossa disponibilità economica viaggiare non è più un problema da quando, da circa 15 anni ormai, le compagnie aeree low cost hanno introdotto un’infinita varietà di tratte a prezzi stracciati. Basta avere ferie piuttosto flessibili e un minimo di spirito di adattamento e mete prima proibitive possono essere raggiunte con poche decine di euro.

Mentre fino a una decina di anni fa erano solo i pionieri dei viaggi zaino in spalla ad optare per questa soluzione, oggi con la crisi è la formula preferita dalla maggioranza dei viaggiatori: dalle famiglie alle coppiette, dal lupo solitario alle combriccole di amici.

L’incubo per tutti? Il bagaglio a mano ma, molte volte, anche il bagaglio che viene imbarcato. Questo perché nessuno fino al momento in cui non vive l’esperienza si rende conto di quanto effettivamente siano rigide le regole indicate al momento della prenotazione del biglietto. Dato che d’estate si tratta di una delle compagnie più gettonate valle la pena fare questo avvertimento: se viaggiate con blu Air fate attenzione alle misure del bagaglio a mano.

Chi è abituato a volare con Ryanair sa che anche per le rotte dedicate alle isole greche non viene chiesto nulla di trascendentale, forse i problemi derivano dal fatto che il viaggiatore tipo che utilizza questa compagnia è la classica mamma di famiglia o la ragazza che in vacanza pretende di poter portare tutto l’armadio.

A meno che non si decida di acquistare ad un prezzo maggiore il bagaglio da imbarcare, Blue Air prevede la possibilità di portare con sé una valigia di 55x40x20cm. Centimetro alla mano basterà prendere le misure per rendersi conto che in effetti si tratta di un trolley piccolo che può contenere tutto il necessario per una settimana di vacanza. Non bisogna però commettere l’errore di considerare la borsetta a parte. Essa deve infatti essere inserita all’interno della valigia e, nel complesso, il bagaglio deve rispettare peso, volume e misure indicate.

È a questo punto che si verificano le classiche scene da panico all’imbarco in quanto nessuno legge attentamente questa clausola, oppure semplicemente la ignora pensando che ai controlli il funzionario di turno chiuderà un occhio ma puntualmente questo non accade. Viene quindi chiesto di inserire la borsetta nel bagaglio a mano il quale diventa quindi più voluminoso o più pesante e si finisce per dover pagare l’imbarco rischiando anche di perdere l’aereo per compiere questa operazione. Occhio ai liquidi, infine, perché come noto possono essere inseriti nell’apposita bustina distribuita negli scali in contenitori da 100 ml fino a un massimo di un litro.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *