Economia

Comprare casa: come fare in 5 mosse (mini guida per promessi sposi)

Comprare casa: come fare in 5 mosse (mini guida per promessi sposi)

Comprare casa è sempre un gran bel problema, soprattutto se i tempi stringono e l’obiettivo è quello di acquistare e ristrutturare l’abitazione prima del fatidico sì.

Salvo immobili ereditati o colpi di fortuna dell’ultimo minuto, il nostro consiglio è quello di scegliere immobili dalle grandi potenzialità ma da ristrutturare.

Per grandi potenzialità intendiamo, per esempio, una buona posizione, un’area esterna da trasformare in un incantevole giardino, una grande metratura oppure un quartiere “in”.

Questa strategia consente quindi di strappare un buon prezzo e di investire la parte restante del budget in ristrutturazione.

1 Reperire la liquidità necessaria

Il primo passo per non spendere troppo è quello di reperire, prima di iniziare i lavori, tutta la liquidità necessaria.

Altrimenti si rischiano interruzioni sul cantiere che fanno inevitabilmente lievitare il costo finale.

Se non hai tutti i soldi necessari, ti consigliamo la nostra guida su come ottenere un mutuo per acquisto e ristrutturazione casa in tempi celeri e senza fregature.

2 Trovare la ditta giusta

Il secondo step è quello di trovare la ditta giusta. Esistono online molti portali come Ristrutturazioni.com, Edilportale o edilizia 365 sui quali è possibile confrontare più preventivi della propria zona.

Un’ottima soluzione per trovare velocemente una ditta affidabile e vantaggiosa.

Eventuali fregature, del resto, vengono inevitabilmente accompagnate da recensioni negative motivo per cui tutte le imprese che collaborano con questi portali tendono ad effettuare lavori eseguiti  regola d’arte.

Pena l’esclusione del servizio.

3 Chiedere la consulenza di un interior designer

L’architetto o l’interior designer che sia è fondamentale per un progetto di qualità.

Fare scelte dettate solo dalla moda del momento o dalla foto vista su una rivista di settore rischia di diventare una gran bella fregatura.

I professionisti dell’architettura sanno come sfruttare al meglio gli spazi, come risparmiare per ottenere l’effetto desiderato e come non avere problemi di muffe, infiltrazioni o vivibilità sul lungo termine.

4 Arreda solo con i mobili essenziali

Purtroppo chi non ha mai vissuto in una propria casa è destinato a compiere scelte di cui è inevitabilmente portato a pentirsi.

È proprio la vita di coppia e il tempo vissuto in una determinata casa a far capire alla coppia di cosa ha effettivamente bisogno.

Quindi, salvo bagni e cucina, per il resto il nostro consiglio è quello di comprare l’indispensabile riservando, a un secondo momento, gli acquisti meno importanti come le camere dei bambini, i tappeti, le tende, i lampadari ma anche gli scaffali le librerie e così via.

5 Conserva piastrelle e materiali in esubero

Anche se quando si affronta una simile spesa il risparmio può sembrare una priorità, è importante anche essere lungimiranti.

Spendere qualche centinaia di euro in più per piastrelle, mattonelle o finiture può rivelarsi una vera salvezza.

Pensiamo, per esempio, a chi voleva la doccia ma dopo la nascita dei figli si rende conto di aver bisogno della vasca o a chi deve rompere tutto a causa di un’infiltrazione dovuta, per esempio, a una cattiva gestione dei lavori da parte dei vicini o degli inquilini al piano di sopra.

In tutti questi casi aver acquistato piastrelle in più vi salverà letteralmente la vita.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *