Economia

Fideiussione assicurativa: scegliere il contratto migliore

Fideiussione assicurativa: scegliere il contratto migliore

La fideiussione assicurativa è un contratto che si stipula presso un’assicurazione, che si impegna ad intervenire come garante in una situazione in cui richiediamo un prestito, un finanziamento o a copertura di un qualsiasi tipo di debito o obbligo di tipo finanziario.

In effetti anche un parente o una banca potrebbero svolgere il ruolo di fideiussore, ma da un lato non è così facile chiedere ad una persona cara di svolgere il ruolo del garante, mentre richiedere questo tipo di impegno da parte di una banca può essere particolarmente gravoso e richiedere lunghi tempi di attesa per ottenere una risposta.

Quale fideiussione assicurativa

L’offerta di contratti fideiussori è abbastanza ampia ed articolata per quanto riguarda le assicurazioni. Per comprendere come scegliere una fideiussione assicurativa è bene anche capire che ogni agenzia propone contratti diversi ai clienti, soprattutto se differenziamo il nuovo arrivato dal cliente pluriennale, che magari ha già acceso varie polizze con un’assicurazione.

In ogni caso conviene sempre richiedere alcuni preventivi presso assicurazioni diverse, in modo da riuscire a capire quale sia quello con un costo inferiore nel corso del tempo. In genere è questo l’elemento fondamentale.

Quanto costa una fideiussione

Il costo della fideiussione assicurativa dipende da alcuni fattori essenziali. Il primo riguarda il tipo di fideiussione, in quanto a seconda del motivo che ci spinge a richiedere questo tipo di contratto potremo ottenere condizioni diverse. Inoltre l’assicurazione presso cui ci rivolgiamo verificherà la nostra situazioni creditizia, la presenza di altri debiti o mutui già accesi, la tempestività nel pagamento dei premi in passato.

Peggiore è la situazione creditizia del contraente di una fideiussione e maggiore sarà il costo del contratto. In linea generale comunque le fideiussioni assicurative sono meno costose rispetto a quelle bancarie, e in molti casi ammontano ad alcune decine di euro di premio, che va saldato annualmente.

Quando utilizzare una fideiussione

Le fideiussioni sono contratti che portano un’assicurazione a fungere da garante per un cliente; l’assicurazione fa dei controlli, in base ai quali stabilisce l’ammontare del premio annuo, detto aggio, o anche l’eventualità di dare vita o meno al contratto. Per i cattivi pagatori o persone in condizioni creditizie non ottimali, l’assicurazione può negare la possibilità di fare una fideiussione.

Se invece l’assicurazione decide di concederci la fideiussione potremo utilizzarla come garanzia in alcune situazioni in cui il beneficiario la otterrà al 100%. Queste situazioni sono: le cauzioni per gare d’appalto sui lavori pubblici; contratti di franchising con note ditte commerciali; contratti di locazione, sia tra privati, sia tra aziende; garanzie sugli anticipi Iva o di altri contributi statali or regionali; garanzia per il pagamento delle rate di prestiti o finanziamenti.

In tutte queste situazioni quindi la fideiussione funziona proprio come la presenza di un garante in quanto persona fisica. Per ottenere una fideiussione assicurativa in genere si attendono tempi molto brevi, questo è uno dei motivi per cui sono tra le più utilizzate. Inoltre con le fideiussioni bancarie l’istituto tende a congelare parte dei beni del contraente, cosa che invece non avviene con l’assicurazione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *