Economia

Imparare il trading: è meglio studiare o sperimentare?

Imparare il trading: è meglio studiare o sperimentare?

Se per imparare il trading online sia meglio studiare o sperimentare è questione ancora molto dibattuta. Certo è che molto dipende dalla persona, è risaputo come ci siano menti brillanti che, con pochi ragguagli, riescono ad ottenere grandi risultati.

Si tratta comunque di rarissime eccezioni e, in gran parte dei casi, per imparare a fare trading ci vuole tanta pazienza, molta pratica e una buona dose di studio. Il primissimo passo, quello insomma che deve compiere chi è digiuno di tutto, è quello di iscriversi a un conto demo e vedere se, nell’insieme, il settore è di suo gradimento.

Perdere e anche sprecare i primi soldi virtuali può essere di grande aiuto per capire i meccanismi basilari. Se poi si vuole fare di questa attività un vero e proprio lavoro bisogna mettersi l’anima in pace e avere tanta pazienza. Certo la sola pratica o il solo studio non porteranno ad alcun buon risultato. La formula vincente, secondo i migliori trader, è quella di cominciare poco alla volta, abbinando lo studio di libri  a tanta pratica.

Una volta che si è un discreto trader possono poi essere di grande aiuto i webinar. Prima di sceglierli, tuttavia, è importante leggere molte recensioni e capire quali vi saranno effettivamente d’aiuto. Spesso costano molto per cui se andate a seguire corsi su materie che già conoscete forse meglio del seminarista avrete perso tempo e denaro. È bene, dunque, cominciare con qualche corso gratuito per poi passare a quelli più avanzati.

La vera formula vincente è quella di scegliere una determinata tecnica e specializzarsi sempre più per poi passare alla successiva. Il tutto stando sempre attento agli aggiornamenti in rete, studiando grafici sempre nuovi, leggendo pareri e suggerimenti, informandosi insomma, senza mai smettere di sperimentare. È importante, infatti, abbinare sempre la teoria a una buona dose di pratica così da saper attuare tutte le tecniche studiate la momento opportuno.

Il resto poi è anche e soprattutto questione di intuitività. Non manca, come in tutte le cose, una buona dose di fortuna che nel settore del trading non guasta mai. Se si apprendono bene i rudimenti, tuttavia,  si potrà perdere una volta del denaro per sfortuna ma sarà sicuramente un caso isolato. Gran parte di quelli che perdono grosse somme, infatti, pagano soprattutto il peso dell’inesperienza.

Non bisogna leggere qua e là quattro regole e pensare di poter diventare un super professionista. Come detto, anche le menti più brillanti, necessitano tempo, pratica e pazienza per apprendere una delle attività sì più remunerative del momento ma anche più delicate, complesse e controverse che esistano. Occhio, inoltre, ai millantatori perché anche nel mondo dei webinar le truffe sono sempre in agguato.

Se poi organizzano un seminario nei pressi di casa vostra sarà sicuramente un’occasione da non perdere. Ricapitolando, dunque, la trafila è conto demo, studio sui libri e in chat, fase di sperimentazione, webinar per affinare le proprie capacità, seconda fase di pratica e tante, tantissime ore trascorse davanti al pc.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *